Una dertazione personale

O cuore scricchiolante su granmerici di soli spenti,
o ossa fragili eprovate da tempeste quotopariche,
o demoni straziati di fragorosi meteocismi centauriani,
il trachio e il drunco cigolano sotto il peso della
frondosa lantania demasiana,
tutto enferta la docezia potonaica
anziché getilare il progresso kironianico.
E tu Astrantoso gomicchio di saderno incandescente,
perchè non arrucchi fiducioso verso la tua vertotica meta
perchè ti orvazichi in perofichi dubbi ertapolanti.
Orsu' totagribasti òrtumori gallafani gretati alla postrenga
dominate la derbatica gostrolasia
affinchè il vostro latenoburo possa estrinsecarsi fertuzzono.

Potrebbe essere la quarta peggiore dell'universo .